25/04/10

Bass fishing is not a crime.....

Ultimamente grazie anche alla passione del mio amico Alessandro mi sto avvicinando lentamente al bass fishing....credo infatti che escludere  a priori alcune delle tecniche presenti nel vastissimo mondo dello spinning sia assolutamente sbagliato e credo inoltre nello specifico che la pesca del bass sia veramente molto tecnica e ricca di spunti: una pesca nella quale il fattore fortuna risulta spesso molto marginale che riesce a dare davvero molti spunti validi e applicabili anche nella pesca in saltwater.
Dopo qualache uscita in territorio fiorentino dove si sono fati vivi solo i soliti bassettini, questo fine settimana ho fatto una piacevole scoperta: un lago vicina casa mia dove non sapevo della presenza di bass è davvero ben popolato e i pesci sono già abbastanza attivi pur essendo ancora l'acqua discretamente fredda e i livelli molto alti con acqua torbida per le ultime pioggie...in un oretta sabato  dopo il cappottone in foce e nella mattinata di stamani sono comunque usciti diversi pesci tra cui uno discreto sul chilo preso a vista....

dopo le prime catture ho cercato di concentrarmi sulla ricerca di un big che ancora mai ero riuscito a trovare provando a fare selezione con la taglia delle esche e concentranfdomi su quelle zone di sottosponda dove già avevo visto alcuni bei pesci tra cui un vero mostro che mi ha rifiutato l'esca ll'ultimo momento...e in extremis da sotto un ramo è sbucato lui che a vista mi ha mangiato e dato davvero delle bellissime emozioni essendo in wadng con l'acqua alla vita e in mezzo alle ramaglie!

Da notare come molti pesci riportano ferite e morsi sul corpo...probabilmente dovute a scontri con altri ben più dentuti abitanti del lago...


Credo proprio che questi ambienti mi rivedranno presto!!

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.