30/08/10

Appunti dalle vacanze....

Dopo tre settimane di ferie rieccomi ricominciare la solita routine lavorativa....
Per questo non sono di certo felicissimo ma il pensiero che da domani inizia settembre e che davanti a me ho i mesi solitamente più proficui dell'anno mi mette sicuramente di buon umore.
Questa stagione di pesca sulle coste maremmane  si sta rivelando per me veremente avara di catture: davvero pochi sono infatti stati i pesci trovati in attività nelle numerose uscite fatte negli ambienti più diversi.
I classici predatori estivi come serra e lecce sembrano fantasmi che appaiono in finestre temporali molto ristrette e poi spariscono per settimane...le spigole fluviali anch'esse non riescono a trovare una attività stabile e facilmente interpretabile...restano i barracuda al calasole o all'alba in scogliera o portccioli anche se devo essere sincero lo spinning da postazione fissa sta iniziando a stancarmi ed annoiarmi sempre di più...lo percepisco noioso, statico e non ci riesco a trovare "bravura" nel comportamento del pescatore ma semplicemente una ripetizione di gesti canonici in attesa del passaggio del predatore di turno...


credo proprio nei prossimi mesi mi rischierò qualche cappotto in più per riuscire ad avere quelle emozioni vere che ancora quest'estate non mi ha regalato.
Nelle varie pescate è comunque uscito qualche pesciotto: di barracuda mi sembra giusto postare la foto del mio primo barracuda al primo lancio in terra di sicilia


e poi due catture significative, una spigolotta caduta su un rudra jerkato  profondo all'imboccatura di un porto (altre due slamate decisamente più grosse)


e di un'altra presa in fiume pescando a finesse skippando un fish'n fish sotto una frasca e lavorandolo tipo wtd ma più lento...

05/08/10

La ruota gira...

Sono ancora vivo!
Mai un serracchiotto di questa taglia mi ha dato tanta soddisfazione: cercato, sudato, alla fine preso a galla come doveva essere preso e rilasciato....ora si può ripartire!

 
Ringraziamento d'obbligo a Francesco (www.gamefish.it) che mi ha scorrazzato sulla sua barca (e spero mi riospiterà presto!!) 

03/08/10

Topwater al tramonto

E' stato un luglio molto avaro di catture quello appena trascorso.
Era infatti un bel pò di tempo che non entravo in un periodo così stregato per quanto riguarda lo spinning che preferisco: quello in mare  in ambienti naturalisticamente affascinanti.
Un mese caratterizzato da diverse uscite, circa una decina, con poco sonno sulle spalle e tanti chilometri macinati in spiaggia e scogliera alla ricerca dell'agognato pesce della svolta che però restava sempre un miraggio anche in quei momenti in cui tutto sembrava perfetto.
Spesso i pesci erano attivi, lo sapevo bene, oppure li vedeo addirittura cacciare intorno alla barca, ma c'era sempre un qualcosa che li teneva lontano dalle mie esche...forse proprio la troppa voglia di prenderne uno è quella che in certi momenti ti fa lanciare come un forsennato senza lasciarti il tempo fondamentale di fermarti a riflettere su cosa stai facendo e su come mai le cose stanno andando così.
Nelle ultime due pescate di questo weekend ho veramente accusato il colpo, riuscendo però a trarre dalla sconfitta (se così si può chiamare) considerazioni credo importanti per il futuro...

Per fortuna tra weekend e weekend qualche uscita a bass incentrata quasi esclusivemente sul topwater (buzzbait, basyriski e wake baits in particlare) mi ha regalato qualche bella scossa di adrenalina con dei sonori attacchi al calare della luce  che mi infondono sempre un pò di morale....


 Con la fine di questa settimana e con l'arrivo delle ferie mi concentrerò esclusivamente per un pò di tempo sulla pesca sw, sperando di sostituire le foto di bass con quelle di qualche bel predatore del sottocosta...