21/10/11

Testing DUO Press Bait 85

Qualche giorno fa ho passato una divertente giornata in Liguria insieme ai miei amici Lorenzo e Giacomo.
L'obiettivo fisso erano i tonni rossi: notizie di grandi mangianze di pesci tra i 15 e i 25 kg ci aveva stimolato non poco facendoci partire in quarta.
In mattinata i tonni "seri" non si sono fatti vedere ma al loro posto abbiamo trovato molte mangianze di Tombarelli di taglia compresa tra 1,5 kg e 2,5 kg.


Quale occasione migliore per testare l'eschetta che ho chiesto alla DUO di farmi spedire appositamente per queste situazioni? La scelta si è rivelata azzeccatissima, erano pesci in frenesia che cacciavano su acciughine da circa 7-8 cm proprio uguali di taglia alla Press Bait 85 che ad ogni caduta in prossimità del branco faceva registrare uno strike. A paragone con i classici metal jig non ho trovato grande differenza nei momenti di attività frenetica dove addirittura i jig da 30-40 grammi risultano superiori per la facilità di fare distanza e centrare palle di pesce più distanti. La sua superiorità la Press Bait l'ha dimostrata nelle situazioni di fine cacciate dove rimanevano solo poche acciughe e tante scaglie in sospensione: jerkata lenta e lasicata cadere in "wobbling" ha registrato attacchi quando i miei amici non catturavano. Inoltre si è rivelata molto divertente "skippata" veloce sulla superficie dell'acqua per poter godere di salti e attacchi spettacolari.
L'altra volta l'avevo provata con un decoy sergeant 2/0 e non mi aveva convinto, stavolta ho montato un owner sj-38 del 3/0 con doppio split avendo una grande mobilità dell'amo che ferrava sempre in bocca con sicurezza permettendo recuperi veloci e sicuri e di liberare il pesce (con i tombarelli fare grossi numeri è davvero alla portata di tutti e ci vuole un pò di coscienza) con un solo colpo di pinza al volo.



La mattinata è passata veloce e divertente, condita dal ritrovamento di un pece luna in superficie con una lampreda attaccata di circa un metro...è stata la prima volta che ne vedevo una e mi ha abbastanza impressionato.


Dopo le 13 il mare è andato calando e in lontananza abbiamo potuto scorgere grande attività di gabbiani...e sotto inconfondibili spruzzi...erano loro, i rossi cercati, giù la manetta del gas e via in planata a 30 nodi!
Arrivati però scopriamo che stanno caccinado su piccolissime acciughe da 4 cm appallate, attaccandole lentamente riempiendosi la pancia...niente da fare purtroppo, ignorano tutto, jig, stick e qualsiasi altra esca passi sopra le loro schiene...tocca quindi posare la canna e mettersi al collo il nuovo giocattolino (pentax k5+da*50-135) e scattare a raffica per ricordarsi certe scene nei prossimi mesi.

15 commenti:

  1. Molto bello il video !! Deve essere stata una gran giornata. Arriveranno a mordere anche i tonnoni vedrai ;-)

    RispondiElimina
  2. Daniele i tonnoni sono solo tonnetti cresciuti...se uno insiste prima o poi attivi li trova di sicuro, diciamo ceh questo è stato un primo assaggio!

    RispondiElimina
  3. Ciao Andrea , i tuoi video mi lasciano sempre a bocca aperta , dei semplici complimenti sono il minimo che possa fare ma stai certo che rimango sempre stupito della tua sportività.Ciao!

    RispondiElimina
  4. giacomo gabbani22 ottobre 2011 00:08

    grazie della splendida giornata e delle preziose perle di saggezza pescatoria!!! altre mille di giornate così...

    RispondiElimina
  5. Maledizione oggi l'ho agganciato....con la labrax però e dopo una fuga mi ha tagliato...
    e dopo quest'esperienza la labrax è passata a miglior vita e ora riposa a 80 metri di fondo

    RispondiElimina
  6. Raoul Talanti
    Complimenti, sia per la pescata che per foto e video

    RispondiElimina
  7. Nooo Andreaa?Incluso il mulinello??

    RispondiElimina
  8. Grazie Raoul!!Ultimamente ho quasi più piacere a scattare una bella foto in mare che non a prendere un pesciotto...
    La labrax è sul fondo dell'argentario con annesso hypercustom 3000...un qualche strascicante troverà un bel regalino nelle reti!

    RispondiElimina
  9. Ciao e complimenti andrea per la tua bravura....
    ti volevo solamente chiedere essendo anche io di Grosseto gli artificiali da spigola li compri su internet o in città????Tipo Keitech, castaic, damiki
    Se li compri in città mi puoi dire quale è il negozio dove li posso trovare.....Ti avevo già scritto su un'altro post scusa se insisto ma forse qui lo vedi prima
    ciao e grazie

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Mi era arrivato il link sulla mail...io in Grosseto non compro nulla o quasi, prendo tutto su internet a giro per l'italia e mondo, però in città si trovano negozi molto validi e forniti, fatti un giro e vedrai che trovi diverse cose, si stanno tutti attrezzando bene per lo spinning

    RispondiElimina
  12. Ma qualche nome di qualche sito dove li compri me lo puoi dire??????
    ciao e grazie comunque........

    RispondiElimina
  13. ma può essere utilizzato a spinning dalla costa e va bnene se monto un owner mutu semicircle 2/0?

    Grazie..

    RispondiElimina
  14. Ciao Andrea, complimenti per il blog, i pesci e le foto! In particolare, quella del pesce luna con la lampreda mi ha davvero entusiasmato, e mi piacerebbe pubblicarla a tuo nome nel mio prossimo articolo di biologia su Pesca Spinning, dedicato ai pesci eurialini migratori. Se ti va di mandarmela, la mia mail è XXXroberto.merciaiAThotmail.comXXX
    (togli le X ovviamente)
    Grazie e spero a presto!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.