19/04/13

Vecchie sensazioni e nuove fantasie

Eccomi a scrivere un nuovo post...
stimolato da quello fresco fresco di Daniele non potevo esimermi dal replicare!

Un riassunto dell'inverno appena trascorso è per me molto rapido: stancante, stressante e molto faticoso...però sempre e comunque intervallato da qualche pescata nei weekend che come al solito libera la mente e permette di iniziare una nuova settimana in modo positivo.

Da un punto di vista strettamente piscatorio da Gennaio ad ora ho avuto poche eclatanti soddisfazioni, un pò di pesce vario è venuto a farmi visita, ma è mancato lo stimolo del quale oramai sono totalmente schiavo, ovvero la ricerca di pesci grandi e difficili.

Tra le varie catture mi piace ricordare le classiche spigole invernali catturate in ambienti vari, spiaggia, scogliera, canali...

 

Tra le quali una in particolare è stata molto gradita in quanto catturata in scogliera pura ma con attrezzatura tipica da trota torrente: TSR da 5,8 piedi, rarenium 1000, treccina da 6 lb e terminale del 19...per me una novità assoluta che devo molto anche all'influsso di Daniele che oramai pesca più con pescini da 4 cm che con esche serie e cattive ;)


Minipesca che ha portato con  se anche altri pesciotti vari....una buona alternativa nelle giornate in cui non sai davvero che cosa poterti inventare per prendere qualcosa

 
 

Altro pesce divertente è stato un piccolo tonnetto caduto su un inchiku preso durante un'uscita in barca con il mio amico Alessandro


E poi dopo l'apertura ci sono state delle belle trote che già sono venute a farmi visita durante le scorribande montane...


Ma sicuramente la migliore cattura di questo periodo risale a ieri mattina, cattura che spero possa aprirmi le porte di un mondo per me nuovo e molto affascinante: